“La musica è come la vita, si può fare in un solo modo: insieme”

“La musica è come la vita, si può fare in un solo modo: insieme”

Con queste parole il compositore e direttore d’orchestra Ezio Bosso definiva l’arte della musica: è accaduto proprio ciò presso l’istituto pluricomprensivo Bolzano-Europa 1. Dopo due anni di restrizioni e divieti, con grande entusiasmo gli alunni e le alunne della scuola secondaria di I grado “Anne Frank” e della scuola secondaria di I grado “G. Pascoli” di Appiano, con la gioiosa partecipazione delle classi quinte della scuola primaria “S. Filippo Neri”, hanno concretizzato e dato vita alle parole del grande artista.

La dedizione e la cura con cui la professoressa Scodro Giulia, insegnante di musica presso l’istituto, ha seguito la realizzazione di questo evento di fine anno scolastico ed il sostegno da parte del dirigente reggente Prof. Polla Walter sono il segno di una scuola che crede nel proprio valore inclusivo, in cui la musica diventa linguaggio universale che unisce i popoli, che dà voce al progetto di intercultura, principio cardine dell’istituto.

I canti e le danze del mondo inscenate dai ragazzi nel cortile scolastico sono diventati, pertanto, espressione di una scuola in cui la convivenza di lingue, culture e tradizioni diverse è valore fondamentale e ricchezza per la vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.